Fing Box

Fing Box

Luglio 10, 2020 0 Di IoTLife

Fing Box si aggiunge all’elenco dei dispositivi da integrare nel complesso sistema IoT della Smart Home, portando ottimi vantaggi.

Si tratta di uno strumento di rete fisico, da utilizzare insieme a Fing, per controllare e gestire in autonomia la LAN in cui viene installato.

Sempre più oggetti smart significa sempre più comodità, ma al tempo stesso anche più bisogno di controllo e di gestire i rischi per la sicurezza.

Fing Box
credits to fing.com

Ogni dispositivo capace di comunicare, gestire informazioni ed offrire servizi in rete, è potenzialmente vulnerabile ad intrusioni informatiche.

In alcuni casi lasciando poco spazio di manovra, in altri dando un controllo totale a chi ha effettuato l’intrusione.

Un solo dispositivo vulnerabile può mettere a rischio l’intera rete locale ed è bene esserne consapevoli in questo periodo di quotidianità smart.

Affidando i dati personali a questi dispositivi, bisogna valutare attentamente anche questi aspetti spiacevoli.

Quali rischi in una LAN

Ci sono stati già casi di vulnerabilità con Stampanti, smart TV, Sex Toys, Lampadine e la lista potrebbe continuare.

Finché la situazione resta confinata all’interno di un dispositivo, i danni possono essere abbastanza contenuti e risolvibili.

Quando l’intruso riesce ad ottenere l’accesso da un dispositivo e poi a spostarsi su un altro, però, la situazione cambia drasticamente.

A questo punto potrebbe essere possibile prendere il controllo del computer, mettendo mano su tutto quello che contiene.

Oppure infettare il Router e venire a conoscenza di tutti i dati che vi transitano o costringere la visualizzazione di certi siti.

Qui entra in gioco l’utilità di Fing Box, grazie alle sue funzioni progettate per rendere la rete domestica più sicura ed affidabile.

Fing Box
credits to fing.com

Iniziare con Fing Box

Al primo avvio c’è la fase di installazione, nella quale gestire le impostazioni e preferenze per utilizzare Fing Box.

Tra queste, una scansione della rete locale per rilevare i dispositivi collegati, per monitorare digitalmente la loro presenza.

Si dovrà anche creare un profilo per ogni persona che abita in casa, in modo da associare ognuno ai propri dispositivi.

Successivamente si possono personalizzare le preferenze di blocco dei dispositivi in maniera automatica o su richiesta.

Questa è la funzione che consente di evitare connessioni non autorizzate, bloccando chiunque non abbia ricevuto il permesso.

Inoltre, il controllo di blocco sui dispositivi, può tornare utile anche per altre occasioni, come limitare la connessione solamente a certi orari.

Ogni azione compiuta da Fing Box viene espressa con i LED integrati ed è possibile trovare la guida dettagliata al loro significato in questa pagina.

Test vulnerabilità

Questa è una funzione molto importante di Fing Box, in quanto permette di fare un’analisi della rete, trovandone i punti vulnerabili da correggere.

È una combinazione di test tra il Router e la rete esterna che si esegue settimanalmente in maniera automatica, ma può essere fatto manualmente.

Il primo test eseguito è dal lato “esterno” della rete, ovvero la connessione pubblica visibile in internet da chiunque, verificando possibili punti di accesso.

Dal lato “interno”, cioè la rete visibile solamente dai dispositivi locali, viene controllata tutta una serie di specifiche del Router.

Questi test sono paragonabili al controllare se il perimetro della casa è sicuro e se i lucchetti delle porte si chiudono correttamente.

Fing Box
credits to fing.com

Altre funzioni di Fing Box

Oltre a tutte le capacità da sentinella per la sicurezza, Fing Box è in grado di compiere anche altre funzioni aggiuntive.

L’Analisi dell’Ampiezza di Banda, la quale deve essere avviata manualmente, serve a controllare quanto traffico viene occupato dai dispositivi.

Dalla lista di tutti quelli registrati, è sufficiente selezionare quelli da controllare ed avviare il test, per verificare il consumo in tempo reale.

Oltre a questo può eseguire dei test automatici di Velocità della Rete, per creare dei report dettagliati sulle performance dell’ISP utilizzato.

Infine, essendo compatibile con IFTTT, Google Assistant e con il servizio Zapier, Fing Box si integra perfettamente nel contesto Smart Home.

Prima di acquistare, registrati ad Amazon Prime e poi torna su questa pagina.

Per la pagina ufficiale di Fing Box, clicca qui.

Per altri articoli, torna a IoTLife.