Magic Mirror 2

Magic Mirror 2

Maggio 22, 2020 0 Di IoTLife

Magic Mirror 2 è un progetto nato per trasformare un oggetto comune come uno specchio in un dispositivo smart, dall’aspetto futuristico

La domotica low cost e vari dispositivi, come le spine smart o le valvole termostatiche, stanno ormai prendendo il loro posto nelle case.

MagicMirror2
credits to magicmirror.builders

Solitamente, però, sono cose che si utilizzano solo quando se ne ha bisogno, mentre uno specchio viene normalmente usato tutti i giorni.

Da questo nasce l’idea di aumentare l’utilità di un oggetto del quale si fa già uso, invece di inserire un altro dispositivo nelle proprie abitudini.

Cos’è Magic Mirror 2

Conosciuto anche come “Smart Mirror“, consiste nel costruire uno specchio, dietro al quale posizionare uno schermo LCD, per dargli un effetto Hi-Tech.

Si ottiene un oggetto perfetto per la Smart House, oltre ad un dispositivo effettivamente utile, in grado di mostrare con stile i suoi vari “Widget”.

L’intero progetto si compone di due parti, ovvero la parte manuale, quella in cui costruire l’oggetto fisico, seguita da quella software, da installare.

Magic Mirror 2
credits to twowaymirrors.com

Per via del metodo di realizzazione è necessario sottolineare che non sono previste funzioni Touch e bisogna effettivamente costruire le varie parti.

La cornice, solitamente realizzata in legno per la comodità e la facilità di lavorazione che richiede, può anche essere recuperata da un altro specchio.

La parte specchiata, invece, non può essere recuperata da specchi normali, poiché la superficie è oscurata e non è compatibile con Magic Mirror 2.

Cosa serve

Per prima cosa, i materiali per costruire una cornice, necessaria per proteggere le varie parti, oltre a fare sostegno per appendere lo specchio.

Il monitor, basta il pannello LCD, ma deve essere dotato di scheda elettronica per poter gestire il segnale video da mostrare sullo specchio.

Un dispositivo dove installare ed eseguire il software di Magic Mirror 2, anche se, come sempre, il sistema più diffuso è il Raspberry Pi.

Magic Mirror 2
componenti attaccate al monitor

Attenzione

Prestare attenzione ai prodotti prima di procedere all’acquisto, in particolar modo alle dimensioni, in quanto dovranno rispettare le misure in base alle proprie preferenze.
Inoltre, se non si ha la certezza di poter eseguire il lavoro, chiedere ad un esperto.

Una lastra di vetro trasparente ed una pellicola a specchio a due vie, necessaria per ottenere l’effetto desiderato dei widget sullo specchio.

Se il monitor non copre tutta la superficie del vetro, sarà necessario oscurare la zona scoperta con un pannello di legno dipinto di nero.

Qui sotto sono presenti dei link diretti ad Amazon, per poter acquistare direttamente i prodotti o prendere spunto per le proprie preferenze.

Amazon Prime

È consigliato effettuare la registrazione ad Amazon Prime ed usufruire dei vantaggi del mese di prova gratuito, con consegne rapide e senza costi aggiuntivi. Poi è possibile disattivare la sottoscrizione in qualsiasi momento o continuare al costo di 36€ all’anno.

Prodotti consigliati:

Costruire Magic Mirror 2

Dopo aver comprato i vari materiali, in accordo con le misure specifiche che si intende rispettare, è possibile iniziare a costruire lo specchio.

Ogni versione viene costruita in base alle proprie preferenze ed alla disponibilità di spazio, in linea anche con il design circostante.

Può essere una cornice classica in legno, una elegante in metallo, oppure nascosta dietro la superficie a specchio, per un effetto frameless.

Per la parte specchiata, invece, è sufficiente stendere la pellicola sul vetro, seguendo le indicazioni di applicazione riportate sulla stessa.

Dopo aver predisposto tutte le parti e prima di procedere a fissarle definitivamente, bisogna effettuare l’installazione del software.

Magic Mirror 2
Magic Mirror 2 Frameless

Il Software

Anche se tutta la gestione è testuale, l’installazione è molto semplice, ma per ora il sistema non offre nessuna utility grafica di configurazione dei moduli.

Prima bisogna preparare una microSD con Raspbian e successivamente, aprire un terminale e digitare i comandi di installazione di Magic Mirror 2.

Installazione

curl -sL https://deb.nodesource.com/setup_10.x | sudo -E bash -

sudo apt install -y nodejs

git clone https://github.com/MichMich/MagicMirror

cd MagicMirror/; npm install

cp config/config.js.sample config/config.js

npm run start

Terminata la procedura e verificato che tutto funzioni correttamente è possibile spostare l’attenzione sui widget messi a disposizione.

Magic Mirror 2 presenta un’interfaccia modulare, dando modo di configurare ogni elemento, la sua posizione e le sue specifiche.

Per fare questo si deve aprire il file di configurazione ed apportare le modifiche necessarie, per ottenere l’affetto finale desiderato.

Essendo un progetto interamente Open Source, chiunque è libero di contribuire e di fornire moduli, successivamente scaricabili da GitHub.

Prima di acquistare, registrati ad Amazon Prime e poi torna su questa pagina.

Per il sito ufficiale, clicca qui.

Per altri articoli, torna a IoTLife.