Smart Garden 3

Smart Garden 3

Agosto 21, 2020 0 Di IoTLife

Smart Garden 3 si presenta come un oggetto semplice, ma porta con sé molto più di quello che si vede ad un primo sguardo.

Il design, semplice e pulito, è una caratteristica vincente che permette di inserirlo in qualsiasi parte della casa, mantenendo un aspetto curato.

Smart Garden 3
credits to eu.clickandgrow.com

Il primo impatto che si ha, guardando questo oggetto, è che sia un semplice vaso per piante, con una lampada posta al di sopra delle stesse.

La tendenza dei dispositivi smart, attualmente, è proprio quella di offrire capacità innovative, mantenendo però l’aspetto di oggetti ordinari.

Come è fatto

Smart Garden 3
credits to eu.clickandgrow.com

Andando a vedere più in dettaglio, si scopre che il vassoio posto sopra ha tre spazi, con i relativi tre vasi per coltivare le piante.

Ad un’estremità c’è la lampada, per dare luce alle piante e regolabile per quando crescono, dall’altra l’apertura dove versare l’acqua.

La tecnica usata da questo vaso smart è simile al funzionamento delle macchine del caffè moderne, tramite l’utilizzo di capsule.

Infatti, dal sito del produttore, si ordinano delle confezioni con dentro i tre composti di nutrienti e semi, da inserire nei vasi, come delle capsule.

Dopo aver inserito la capsula desiderata, si richiude il vaso con il coperchio, dotato di etichetta e cupolino di plastica, per proteggere le piante.

Ogni parte è riutilizzabile, quindi non vanno gettate, ma riutilizzate per le coltivazioni successive, dovendo acquistare solo le capsule da inserire.

Usare Smart Garden 3

A questo punto bisogna versare l’acqua nell’apertura apposita apertura, nella quale è inserito un galleggiante per la misura del livello.

Si deve infatti versare l’acqua finché il galleggiante non è allo stesso livello del vassoio e non più alto, aggiungendone quando tornerà giù.

Da considerare che le quantità di acqua così inserita è sufficiente per dare sostentamento alle piante per tre settimane, prima di doverne aggiungere.

Completata questa procedura, si deve collegare la spina di alimentazione, per far entrare in funzione Smart Garden 3.

Prevede un ciclo automatico di 16 ore di luce accesa ed 8 spenta, quindi è meglio accenderla per la prima volta di mattina, appena ci si sveglia.

In questo modo si spegnerà da solo la sera, per riaccendersi la mattina e continuare con un ciclo di illuminazione preciso, senza dare fastidio.

La lampada modulare è progettata per essere facilmente alzata di livello, dando spazio di crescita alle piante, continuando ad illuminarle.

I vantaggi

Smart Garden 3 dà la garanzia di coltivare piante in maniera sana, senza pesticidi o agenti chimici, sfruttando le capsule totalmente organiche.

Sul sito ufficiale si trovano tutte le varietà di piante disponibili, preparate nei pod da inserire in Smart Garden 3.

È possibile scegliere tra diversi fiori, ma la tecnica pulita e sana di questo sistema permette di apprezzare piante da utilizzare in cucina.

In vendita si trovano anche i pod “seedless”, ovvero senza semi, per usare il nutrimento della capsula e sperimentarlo con semi non in elenco sul sito.

Prima di acquistare, registrati ad Amazon Prime e poi torna su questa pagina.

Per il sito ufficiale, clicca qui.

Per altri articoli, torna a IoTLife.